Archivio mensile:gennaio 2009

Oltremisura 2009, spettacoli a Montescudo

L’Attoscuro presenta Oltremisura 2009 a Montescudo. Al Teatro Francesco Rosaspina tanti spettacoli e laboratori per eventi straordinari che riuniscono da sempre il teatro femminile alla memoria del passato. A Oltremisura la stanza delle arti, la stanza Kuore, ma anche i Laboratori e Dinamo Energia Creativa, un gruppo di giovani artisti riminesi che reinterpretano la bicicletta.

Alla festa di apertura di domenica 18 gennaio, segue Ilnaufragarmèdolce domenica 1 febbraio con I fili di Penelope. Con la partecipazione e la direzione di Tiziana Scrocca , le musiche dal vivo di Roberto Mazzoli e la supervisione registica di Chiara Casarico, lo spettacolo viene proposto alle 19, già vincitore del Festival dell’Anima edizione 2008, nella sala Kuore i Dinamo con Lui Tasini.

Domenica 15 febbraio alle 19 Spettri Sospetti, concerto di e con Giuseppe Righini.

Domenica 1 marzo ore 19, Romeo è altrove, cercavo Dio e sono caduta dal balcone, di e con Marta Dalla Via, nella stanza Kuore Dinamo word e Lui Tasini.

Domenica 15 marzo, ore 19, Zerobeat, cara la pelle con Sara Mansi, Enrica Provasi e Luisa Supino, luci di Federico Ferrari, video d Barbara Viotto, progetto scritto e diretto da Enrica Provasi. Lo spettacolo vincitore del Premio New Contaminate Art Festival di Anversa edizione 2007 è uno spettacolo unico che vale la pena di vedere. Nella stanza Kuore Dinamo Word.

Domenica 29 marzo alle 19, Il Sesto senso, giornata dedicata al buio all’inconscio e ai sensi, mostra olfattiva, cena al buio e performance teatrali. Nella stanza Kuore Dinamo Word e Lui Tasini.

Tutti gli spettacoli hanno il prezzo di 10 euro, sconto di 2 euro per i tesserati L’Attoscuro e gli studenti universitari. Ogni domenica il teatro è aperto dalle 18.30 con Kuore, la stanza delle arti, mostra di arti visive e piccole performance, aperitivi e cibo a tema con le opere esposte.

Informazioni per spettacoli ed eventi 347-5267727 Simona Matteini.

Carnevale dei Ragazzi 2009 a Ravenna

Il Carnevale dei ragazzi di Ravenna è l’occasione per trascorrere ore liete e spensierate, divertendosi con la famiglia e con gli amici. Giunto alla sua trentesima edizione, anche quest’anno propone una sfilata di colorati carri allegorici e una ventina di gruppi mascherati, in due date e due luoghi diversi: il 15 febbraio a Ravenna con partenza da Via Roma e il 22 Febbraio a Marina di Ravenna.

La sfilata di marina di Ravenna partirà alle 14.30 da Viale delle Nazioni. La sfilata, dopo aver percorso il tragitto programmato in tutti i viali principali, sosterà in Piazza Dora Markus e il termine della manifestazione e’ previsto per le ore 17.30.

Il sapore del Carnevale dei ragazzi è gioioso e coinvolgente: già da mesi i genitori, i ragazzi e gli animatori delle parrocchie si preparano ad allestire la sfilata, preparando maschere e sculture di cartapesta.
Durante la sfilata è presente anche una postazione dell’Ufficio Postale che per l’occasione presenta l’annullo filatelico speciale appositamente creato per l’evento.

Tra le novità presentate con la sfilata anche il libro sui trent’anni del Carnevale della Diocesi, intitolato “La lova” e una mostra fotografica sul carnevale dei ragazzi delle scorse edizioni.

Buon divertimento con il carnevale di Ravenna!

Effetto Doppler a Rimini, musei aperti e location inedite

Effetto Doppler a Rimini è l’evento che per il terzo anno consecutivo propone eventi nuovi e location inusuali legati all’arte e agli artisti del territorio riminese.

Per il terzo anno consecutivo Rimini crea e coinvolge location inedite dove mostra anteprime inedite e collezioni uniche, all’interno nel progetto abitare gli spazi. La provincia di Rimini attraverso le parole del direttore artistico Nicoletta Magalotti dice: Ciò che ci muove è il desiderio di proporre momenti di Unicità negli Spazi Museali. Luoghi dove incontrarsi empaticamente con Eventi di qualità”.

Ogni domenica dal 25 gennaio al 5 aprile, il programma offre importanti iniziative e novità:

25 gennaio, Museo Civico Archeologico, Verucchio, 16.30, Murcof, the versailles sessions / suite elettronica

1 febbraio, Galleria d’Arte Moderna, Riccione, 17, Mylicon/en tiv’u’ d’inner / live set + cartoline sonore

8 febbraio, Museo Fellini, Rimini, 17, Harmonia Ensemble, l’uomo dei sogni, un omaggio a federico fellini / nuova musica da camera

15 febbraio, Museo della Città, Rimini, 17, Luca scarlini/Elio, disastri futuristi e casi della vita: un viaggio al centro di daniil charms / conferenza + reading

22 febbraio, Museo della Linea Goti, Montegridolfo, 17, Marco Cortesi, testimoni / performance

1 marzo, Museo Naturalistico e Grotte, Onferno-Gemmano, 16:30, Filippo Tim, gli occhi chiusi del cielo / passeggiata poetica

8 marzo, Sala del Durantino, Mondaino, 16:30, Loris Pellegrini, amore e morte, da francesca a diamante / passeggiata poetica

Sabato 14 marzo: MET- Museo degli Usi e Costumi della Gente di Romagna, Santarcangelo, 17, Niconote, botanico sogno parte prima / performance

15 marzo, Museo degli Sguardi, Rimini, 16:30 e 18, Luca Scarlini, a senhora: storia di nzinga regina-re / passeggiata poetica

22 marzo: Museo della Regina, Cattolica, 17, Gianni D’elia, trovatori / letture poetiche

29 marzo, Museo della Piccola Pesca e delle Conchiglie, Rimini, 17, Andrea Soleri, lettera adriatica / performance

5 aprile, Museo Etnografico di Valliano, Montescudo, 16:30, Niconote, botanico sogno parte seconda / performance + effetto doppler party

I Libri di casa mia: la biblioteca di Fellini in mostra a Rimini

In occasione del Premio Fondazione Fellini e del Convegno internazionale “Mezzo secolo da la dolce vita” che si è svolto a Rimini il 14 e 15 novembre, l’Assessore alla Cultura Stefano Pivato del comune di Rimini ha celebrato Federico Fellini con una straordinaria mostra dal titolo “I libri di casa mia: la Biblioteca di Fellini in mostra“.
Dopo l’esposizione “Fellini Oniricon, il libro dei miei sogni” dello scorso anno, dove di Fellini si esibiva la vita onirica, ora è la volta della ricca raccolta di opere librarie che il maestro custodiva nella casa di via Margutta, sua ultima dimora romana e nello studio di Corso Italia. Un evento eccezionale dove poter ammirare oltre duemila volumi che dopo la morte del regista Federico Fellini furono ordinati dall’amico Vincenzo Mollica, su incarico di Giulietta Masina; i volumi sono oggi conservati dalla Fondazione che, dopo un lungo lavoro di catalogazione partito nel 2003, ha deciso di mostrarli al pubblico. Un’occasione per scoprire qualcosa di più sulla vita e l’arte di un personaggio così affascinante e geniale come Federico Fellini.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 13 aprile 2009, sarà suddivisa in alcuni percorsi tematici, come Un infanzia lunga una vita, Nulla si sa, tutto si immagina, Cosa si prende da un libro?.

Se pur non intimi come possono essere i sogni, anche i libri posseduti dal Maestro sono rivelatori di tratti salienti della sua personalità, dei suoi orientamenti psicologici, delle sue predilezioni estetiche e delle sue inclinazioni intellettuali. Gli argomenti dei volumi esposti vanno dalla psicoanalisi, alla narrativa (Jung, Poe, Kafka, Leopardi, Cervantes, Dickens, Simenon, Kundera), dalla pittura ai fumetti (Picasso, Boch, Bruegel, Little Nemo, Salgari), restituendoci un lettore curioso, non stereotipato.

Fellini amava condividere con i suoi più stretti collaboratori le letture, tanto da regalare copie dei libri che lo appassionavano, acquistandoli appositamente nella libreria di via del Babuino a Roma o come gesto d’affetto attingendo dalla sua libreria personale.

La mostra sarà accompagnata da un volume di circa trecento pagine, dove sono contenute in dettaglio le schede di tutti i libri della biblioteca di Fellini, oltre alle testimonianze di amici e collaboratori che frequentarono la casa e lo studio del Maestro e che, quindi, con questi libri e con la sua passione di lettore ebbero una certa familiarità.

L’ esposizione si tiene al Museo Fellini – Via Clementini2 – Rimini

Il museo, a ingresso libero, è aperto tutti giorni, tranne il lunedì, dalle 16,30 alle 19,30.

Sabato e domenica aperto anche la mattina dalle 10 alle 12.

Sono previste visite su prenotazioni per gruppi e comitive.

Rimini festeggia i cent’anni di Renè Gruau

Rimini celebra il centenario della nascita di Renè Gruau, celebre illustratore riminese che ha realizzato numerose opere.
L’artista, nato appunto nella città di Rimini il 4 febbraio 1909, ha realizzato diverse opere dagli anni venti agli anni novanta del secolo scorso e la sua città natale ha organizzato una mostra in suo onore, realizzata grazie alla partecipazione ed il supporto di ZoneModa, il corso di Laurea in Culture Tecniche della moda e Corso di Laurea Magistrale in Moda nella sede riminese dell’Università di Bologna.

La mostra, che verrà inaugurata sabato 7 febbraio e resterà aperta fino a lunedì 13 aprile, ha lo scopo di rendere omaggio a Grau oltre che promuovere degli studio finalizzati alla pubblicazione di un libro dedicato appunto all’artista riminese.
“Gruau e Cent’anni di moda. Illustrare il Novecento”, attraverso una selezione ed una raccolta di opere, alcune delle quali anche inedite, punta a offrire il meglio dei decenni di moda che sono stati raccontati dall’illustratore, sia attraverso le sue illustrazioni per le riviste sia attraverso la sua produzione pubblicitaria per le aziende di lusso, cosmetica e abiti.

La mostra comprende anche una “Galleria della moda”, un’area totalmente dedicata alla società di un tempo, popolato da uomini e donne dell’alta società, raffigurati in situazioni mondane.
Il volume, realizzato grazie agli studi realizzati su Gruau da parte di numerosi studiosi anche di livello internazionale, è volto principalmente ad indagare il rapporto di Gruau con la moda e verrà realizzato in doppia versione italiana ed inglese, “Gruau e la moda – Gruau and Fashion” (Silvana Editoriale, 2009).

La presentazione del libro si terrà in concomitanza con l’inaugurazione della mostra stessa il giorno sabato 7 febbraio alle ore 16 presso il Museo della Città di Rimini.
La sua organizzazione è stata realizzata in collaborazione con i Musei Comunali di Rimini, che possiedono una collezione di circa 400 opere donate dallo stesso René Gruau nel 2000.
Orario Feriale : martedì – sabato 8,30-12,30 e 17-19; lunedì chiuso.
Orario Festivo : domenica e festivi 10-12,30 e 15-19

Gradara, la città degli innamorati per San Valentino 2009

Passare il San Valentino a Gradara è il modo migliore per festeggiare la festa degli innamorati nella città di Paolo e Francesca, gli innamorati immortalati da Dante nella Divina Commedia. Nel castello di Gradara ancora oggi vivono le passioni e l’amore e tutti gli innamorati sono invitati a passare un San Valentino speciale nella città.

Gradara offre un programma ricco di eventi per il week end degli innamorati, il 14 e 15 febbraio la città apre le porte a tutti gli innamorati offrendo ristoranti, locali, alberghi e atmosfera. Tutti i locali sono addobbati a tema per rendere il fine settimana delle coppie unico, menù a tema e panorami imperdibili attendono tutti gli innamorati.

Le proposte sono varie, originali e uniche. Quest’anno si tiene il terzo concorso Fai la tua dedica, in ogni locale e ristorante è possibile trovare delle urne dove inserire il proprio pensiero d’amore. Nel week end romantico inoltre l’iniziativa Fiore, cuore, amore, bancarelle, artisti, pittori e mostre dell’artigianato per i più curiosi.

Il week end dell’amore inizia sabato 14 febbraio quando dalle 11 alle 17.30 sarà possibile fare una visita a tema nel borgo e nella Rocca per l’evento Storie d’Amore, solo su prenotazione. Dalle 17.30 l’appuntamento è Sulle tracce dell’amor cortese, visita guidata sui luoghi dell’amor cortese nella Rocca e nel borgo con corso di corteggiamento finale tenuto da dame e cavalieri che inizieranno tutti i partecipanti al rito del corteggiamento. L’appuntamento deve essere prenotato, la visita finisce con una cena a lume di candela. I due appuntamenti vengono ripetuti nelle stesse modalità e orari anche nella giornata seguente, domenica 15 febbraio.

Dal pomeriggio alla sera del 14 e 15 febbraio l’appuntamento è con Sapori, profumi, melodie d’amore a Palazzo, degustazioni per palati raffinati o per giovani innamorati.

Nelle serate di sabato 14 e domenica 15 febbraio due grandi appuntamenti che concludono il weed end di San Valentino. Sabato sera l’appuntamento è fissato con Esercizi d’amore, la storia di Paolo e Francesca raccontata in 3 minuti, a cura di Korekanè. Nella serata di domenica sera Incontriamoci all’Inferno, parodie della Divina Commedia a cura di Cinzia Demi.

Per una serata indimenticabile di San Valentino a Gradare ricordatevi di prenotare in uno dei tanti ristorantini del centro storico dove potrete gustare piatti tipici della tradizione romagnola e menù unici a lume di candela.

Riccione Perla Cultura Cinema torna con altre pellicole di qualità

Il cinema d’autore ritorna a Riccione con il secondo ciclo di pellicole proposte da “Riccione Perla Cultura Cinema“.
La rassegna cinematografica avrà luogo sempre presso il nuovissimo Multisala Planet di Riccione, nella zona del PalaCongressi.

Il secondo ciclo prevede proiezioni di pellicole durante le serate di ogni lunedì e martedì.
I primi due appuntamenti si sono già svolti, ma la rassegna proseguirà fino al 3 marzo e il programma prevede tanti altri bellissimi film d’autore.
L’intento è sempre quello di proporre le pellicole più interessanti della stagione cinematografica e di offrire anche la possibilità di approfondimenti e discussioni e scambi di opinioni.

Le pellicole selezionate che saranno proposte nei mesi di gennaio, febbraio e marzo sono:

– 26 e 27 gennaio 2009
PA-RA-DA
Regia: Marco Pontecorvo
Con: J. Lespert, D. Formica, E. Ciri
Italia, Francia, Romania 2008 – 100′

– 2 e 3 febbraio 2009
SI PUO’ FARE
Regia: Giulio Manfredonia
Con: C. Bisio, A. Caprioli, G. Battiston
Italia 2008 – 111

– 9 e 10 febbraio 2009
ALEXANDRA
Regia: Aleksandr Sokurov
Con: G. Vishnevskaya, V. Shevtov
Russia 2006 – 92

– 16 e 17 febbraio 2009
LA FELICITA’ PORTA FORTUNA
Regia: Mike Leigh
Con: S. Hawkins, E. Marsan, A. Zagerman
Gran Bretagna 2007 – 118′

– 23 e 24 febbraio
LA CLASSE
23-24 FEBBRAIO
Regia: Laurent Cantet
Con: F. Bégaudeau, N. Amrabt
Francia 2008 – 128′

– 2 e 3 marzo 2009
LA FABBRICA DEI TEDESCHI
Regia: Mimmo Calopresti
Con: V. Golino, M. Guerritore, S. Orlando
Italia 2008 – 90

Weekend sulla Riviera Adriatica per San Valentino

Ci avviciniamo anche in questo nuovo anno all’appuntamento con il giorno più importante per tutte le coppie d’Italia, San Valentino.

Nel 2009 il 14 febbraio verrà di sabato, questo permetterà a tutti gli innamorati di organizzare un weekend romantico in una delle tante bellissime e città Italiane o europee.
C’è chi già avrà pensato a Verona, che ogni anno organizza eventi speciali per l’occasione, o a chi verrà in mente subito Parigi, dato che ormai con le compagnie low cost si può organizzare un weekend spendendo comunque una cifra contenuta.

Ma per chi si è stufato delle solite città, e per chi vuole fare finalmente qualcosa di diverso?
Ecco che allora la riviera romagnola può darvi quello che vi manca, potrete infatti legare una cena romantica in uno dei tanti ristoranti sul mare, con una notte di divertimento in una delle più famose discoteche d’Italia, per farsì che la notte di San Valentino sia una delle notti più lunghe dell’anno!

Già diversi Hotel a Rimini si stanno preparando per offrire dei pacchetti personalizzati che comprendono il soggiorno, la cena di San Valentino e dei simpatici omaggi per i clienti. Se si preferisce invece restare vicino alle discoteche, consigliamo di prenotare uno dei tanti Alberghi a Riccione pronti a offrirvi i migliori confort per trascorrere la vostra vacanza di San Valentino nella riviera adriatica.

Riccione, teatro comico, dialetto e tanto altro

A Riccione la stagione teatrale si preannuncia ricca di sorprese, dal teatro comico al teatro dialettale, passando per esibizioni sperimentali che fanno di Riccione una delle mete più ambite per gli eventi teatrali della stagione 2009.

Per il Progetto Gabellini che comprende diverse esibizioni, a inaugurare la prima arriva Ivano Marescotti che si esibisce in Detector il 18 gennaio alle 16. Il 31 gennaio alle 21 è la volta di Natale in casa, mentre giovedì 19 febbraio alle 21, La custode.

Il teatro dialettale occupa una grande parte degli spettacoli teatrali che vengono portati in scena nella prima parte del 2009. Molte compagnie offrono i loro spettacoli migliori per un pubblico che sembra apprezzare molto le commedie dialettali. La compagnia dialettale La Rungaja propone lo spettacolo L’anandra te guaz di Giuseppe lo Magro, nelle serate di giovedì 12, venerdì 6 e 13, sabato 14 e 21 febbraio alle 21. La Carovana mette in scena Sgnur us nas di Pier Paolo Gabrielli sabato 28 febbraio alle 21. Giovedì 12 marzo Quei dal Funtanèle propongono E pori pantalon di Guido Lucchini, ore 21. Giovedì 19 marzo la compagnia J’armidièd, La farmacia ad turne di Giovanni Spagnoli, mentre giovedì 26 marzo, E teatre Rimnes portano in scena J’ultme anarchic di Guido Lucchini.

Teatro, musica e oltre per lo spettacolo di Superbanda della Banda Osiris, già premiata da anni per le composizioni colonne sonore di cinema e televisione. La Banda che da anni accompagna la trasmissione Parla con Me condotta da Serena Dandini offre uno spettacolo imperdibile, sabato 7 febbraio alle 21.15.

Un’altro grande spettacolo in collaborazione tra Attimatti, Maan e La compagnia del Serraglio mette in scena lo spettacolo sperimentale Youdrama per le serate di sabato 7,14,21,28 marzo dalle ore 21.

Giornata della memoria a Rimini, incontri ed eventi per non dimenticare

Anche quest’anno Rimini promuove la Giornata della memoria il 27 gennaio, con una serie di eventi, incontri e dibattiti pubblici per non dimenticare. Il 27 gennaio è riconosciuto dalla Repubblica Italiana come Giorno della Memoria in ricordo dell’abbattimento dei cancelli del campo di sterminio nazista Auschwitz-Birkenau nel 1945.

Martedì 27 gennaio alle 9 presso il Teatro degli Atti si tiene l’incontro con Le leggi razziali in Italia, la persecuzione degli ebrei. L’appuntamento è con Cesare Finzi, ebreo ferrarese perseguitato durante le leggi razziali e costretto all’esilio con tutta la famiglia. L’ingresso è libero per i singoli, per le scuole è necessaria la prenotazioni.

Altri appuntamenti nella stessa giornata del 27 sono alle 10.30 presso il Parco ai caduti nei lager 1943-1945 in via Madrid. Qui verrà posta una corona di alloro e fatte letture commemorative e testimonianze degli alunni della scuola di Rimini.

La sera del 27 gennaio alle 21 presso la Cineteca di Rimini in via Gambalunga per il filone Cinema e Memoria, Come una rana di inverno, La Shoah delle donne verrà proiettato verrà proiettato con ingresso libero. Giovedì 29 gennaio viene proiettato Il bambino con il pigiama a righe, capolavoro di Mark Herman, alle 21, ingresso gratuito.

La biblioteca di Rimini in occasione della Giornata della Memoria propone un’importante iniziativa dal 27 gennaio al 2 febbraio. Per non dimenticare la Shoah, libri da leggere, consultare e guardare: verranno riproposti giornali d’epoca, opere letterarie, storiche e sociologiche per comprendere anche ai giorni nostri l’orrore del perioso nazista.