Grande Mostra a Rimini: Da Rembrandt a Gauguin a Picasso

Molti capolavori dell’arte europea hanno da secoli abbandonato il continente e oggigiorno possono essere ammirati solo da chi decide di recarsi negli States.

A partire dall’ottobre di quest’anno, però, moltissime opere delle Raccolta d’arte europea del Museum of Fine Arts di Boston faranno ritorno in Italia e per la precisione proprio nella nostra Rimini.

Ben sessantacinque opere straordinarie che vanno da Velasquez a Manet, da Tiepolo a Gauguin, e poi Rembrandt, Cézanne, Van Gogh, Matisse, Picasso e molti altri. Un evento davvero imperdibile per tutti gli europei amanti dell’arte che desiderano ammirare i capolavori dei propri artisti senza doversi recare a Boston.

Il luogo scelto per ospitarle è la Rocca Malatestiana che domina nel centro città, il Castel Sismondo.

La mostra sarà un evento ancora più irripetibile se consideraimo che il Museo di Boston ha concesso il viaggio delle opere oltreoceano per via della chiusura di alcune sue sezioni; sono in corso dei lavori di restauro nella struttura e le sezioni d’arte contemporanea verranno trasferite in una nuova ala che portetà la firma di Norman Foster. Nell’attesa che i lavori di restauro e di trasferimento vengano portati a termine, si è pensato di trasferire le opere nella bella Italia. Al termine della mostra tutti i capolavori torneranno negli Stati Uniti per prendere definitivamente posto nel nuovo Museo.

La mostra è stata studiata fin nei minimi dettagli: i quadri scelti da Marco Goldin, curatore della mostra, verranno accostati in base ad un percorso significativo, sfruttando anche gli ottimi spazi del Castel Sismondo, e divisi in sei sezioni: il sentimento relgioso, la nobiltà del ritratto, l’intimità del ritrattom le nature morte, gli interni, il nuovo paesaggio.

La mostra, dal titolo “Da Rembrandt a Gauguin a Picasso“, sarà aperta al pubblico dal 10 ottobre del 2009 e si potrà visitare fino al 14 marzo 21 marzo 2010 (prorogata).

Ecco tutte le informazioni utili per chi visiterà l’evento artistico del prossimo autunno.

Da Rembrant a Gauguin a Picasso – L’incanto della pittura. Capolavori del Museum of Fine Arts di Boston.
Presso il Castel Sismondo di Rimini, a cura di Marco Goldin.
Dal 10 ottobre al 14 marzo 2010.

Orario d’ingresso:
Dal lunedì al giovedì: 09.00-19.00
Venerdì e sabato: 09.00-20.00
Domenica: 09.00-19.00

Biglietti d’ingresso:
Intero: 10 euro
Ridotto: 8 euro
Ridotto per le scuole: 6 euro.

Per ulteriori informazioni e/o prenotazioni, potete telefonare al 0422.429999.

L’evento è promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e da Linea d’ombra Libri, con in più il supporto delle Istituzioni locali e del gruppo Euromobili dei f.lli Lucchetta.

14 pensieri su “Grande Mostra a Rimini: Da Rembrandt a Gauguin a Picasso

  1. Pingback: Rembrandt, Gauguin e Picasso in mostra a Rimini

  2. antonio

    Cari amici sono appena tornato dalla mostra . a dir poco eccezzionale , era ora che tornasero in Italia queste straordinarie opere .
    ciao
    Antonio

  3. Roberto

    meravigliosa che dire.. e consiglio di farsi guidare da una guida! Sono preparate e vi faranno veramente apprezzare la mostra

  4. anita

    la mostra e’ BELLISSIMA!!!!!!!!!!!
    consiglio a tutti di andarla a vedere. io ci tornrei
    fatela almeno con l’audioguida!!! ma la bellezza dei capolavori incanta anche i profani!!!!!!! come me
    complimenti al curatore …….

  5. Pingback: Capodanno 2011 ancora a Rimini? | Eventi in Riviera Adriatica - Turismo Hotel Rimini

  6. admin Autore articolo

    Ciao Ivo,
    per prenotare il biglietto e chiedere informazioni sulle visite guidate puoi telefonare ai seguenti numeri:

    0422/429999 (organizzatori mostra)
    0541/787669 (castello sismondo)

    o scrivere una mail a biglietto@lineadombra.it

    😉

  7. Pingback: Nuovi orari dei musei di Rimini | Tutto Rimini

  8. elena

    non trovo che la mostra sia stata ben curata…a parte le due ore di fila al gelo (prevedibili per l’importanza delle opere esposte), ritengo che non sia possibile ospitare di domenica comitive così numerose con guida, lo spazio delle sale non lo permette!! questo ha significato non poter vedere bene le opere (i gruppi si pongono ovviamente in blocco vicino alla guida non permettendo agli altri di passare e vedere) e poi è un continuo via vai tra quadri e persone!!! (per non parlare della sala dove c’è il video…per forza di cose si copre lo schermo alle persone che guardano passando da una sala all’altra). le opere, invece, non hanno bisogno di parole…

  9. admin Autore articolo

    grazie del tuo parere elena,
    è sempre utile leggere punti di vista discordanti 😉
    purtroppo, in questi ultimi weekend di apertura è facile trovare grosse fila all’ingresso e il tempo, fino ad oggi, non è stato certo clemente.
    Dispiace che ci siano persone che, una volta riuscite ad entrare, fatichino a godersi le splendide opere esposte.
    Speriamo che gli organizzatori della Mostra leggano la tua critica e ne traggano spunto per migliorare l’ultimo mese di esposizione e per migliorare gli eventi futuri.
    Dal prossimo ottobre partiranno infatti due nuove mostre, ma di queste ne parleremo presto nel blog 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *