Archivio mensile:settembre 2009

Pedalando per Rimini, giornata per famiglie

L’Associazione “Camminando e Pedalando” propone per domenica 4 ottobre una mezza giornata per famiglie in bicicletta, lungo un percorso cittadino facile di circa 18km.

Alla pedalata, che si svolgerà nei parchi riminesi e lungomare, possono partecipare i bambini accompagnati da un adulto.

La partenza è prevista per le ore 9 dal ponte di legno del fiume Marecchia. Da qui il gruppo si dirigerà sulla pista ciclabile del fiume Ausa fino a superare via Marecchiese, via Covignano, via Euterpe e quindi arrivare al parco Peep.  Nel costeggiare il laghetto il percorso entra nel parco Fabbri, attraversa Parco Cervi, Parco Callas e Parco Renzi, fino ad arrivare al mare all’altezza di Piazzale Kennedy.

Lungomare il gruppo di ciclisti coinvolti nella pedalata percorrerà la strada ciclabile fino a piazzale Fellini.

Il costo della partecipazione è di € 2 se non si è soci.
Per ogni ulteriori informazioni sulla manifestazione  si può contattare Daniele 347/4169570 e Ivana 334/9516245

Arte Senza Limiti a Rimini

Rimini ospita per la terza edizione di Arte Senza Limiti, dal 26 settembre al 30 ottobre: spettacoli e laboratori dove si incontrano diverse abilità.

Il programma degli spettacoli:

sabato 26 settembre alle 21.15 il Teatro Arboreto di Mondaino vede in scena la Compagnia degli amici di Luca (di Bologna) con lo spettacolo Metamorfosi

sabato 3 in Piazza Cavour a Rimini alle 17.30 “Dimmidisi”, una performance urbana con l’Associazione Centro 21 e Compagnia NNChalence di Riccione

sabato 10 (20.30 e 22.30) e domenica 11 ottobre (17 e 19) presso l’ex colonia Bertazzoni di Riccione, zona terme, la Compagnia Iris di Faenza presenta “Alice nel buio delle meraviglie”

sabato 24 alle 21.15 in zona Grotta Rossa di Rimini, via del Castoro 7, la Compagnia Per.Art di Novi Sad-Serbia, presenta Beautiful dreams have hope, in Prima nazionale.

venerdì 30 alle 21.15 il Teatro Lavatoio di Santarcangelo in via Ruggeri 4, con il Laboratorio Teatrouno A.U.L.S.S. 9 di Treviso presenta “Iconostasi”

I laboratori sono rivolti a persone diversamente abili ed operatori del settore nei giorni 25, 26, 27 settembre, 2, 3, 4, 9, 10 ottobre (il venerdì dalle 20.30 alle 22.30 e sabato/domenica dalle 14.30 alle 17.30) presso la ex colonia Bertazzoni di Riccione (partecipazione €20 tel. 0541.25777) e domenica 25 ottobre dalle 15.30 alle 17 presso la Casa del Teatro e della Danza di Viserba con ingresso gratuito (ex chiesa di Viserba Monte).

Per ogni ulteriore informazione Provincia di Rimini tel. 0541.716252

CiocoPaese a Riccione

Un weekend di ottobre tutto dedicato al cioccolato, dove trovare ogni gusto e soddisfare ogni golosità.

Dove? ma a Riccione, nei giorni 17-18 ottobre, in occasione della manifestazione CiocoPaese.

CiocoPaese è un appuntamento imperdibile per i golosi di cioccolato, ma anche per tutti coloro che desiderano curiosare e saperne di più sul cacao e l’origine del suo culto nelle civiltà Maya e Azteche.

Il Centro storico di Riccione si trasforma in una pasticceria a cielo aperto e ospita nelle sue piazze principali e nel Corso F.lli Cervi i migliori maestri pasticceri della Romagna che proporranno loro creazioni, sapori stravaganti e tutta la bontà del cioccolato artigianale. Presso gli stand potrete degustare ed eventualmente acquistare il cioccolato che preferite.

Non manca l’intrattenimento con balli, musiche, animazioni e convegni dedicati al cacao. Per gli interessati sono disponibili anche dei mini-corsi di pasticceria.

L‘ingresso a CiocoPaese è gratuito, quindi segnate l’appuntamento in agenda e preparatevi a gustare il delizioso cioccolato artigianale.

Luoghi del CiocoPaese: Piazza Matteotti, Piazza Parri e Corso F.lli Cervi di Riccione Paese.

Orario:
17 ottobre: dalle ore 9,30 alle ore 22,00.
18 ottobre: dalle ore 9,30 alle ore 20,00.

Centro Pio Manzù e le Giornate di Studio sui giovani

Il Centro Pio Manzù a Rimini, dopo trent’anni di attività, promuove tematiche sempre attuali e seguitissime, con l’attenzione di nomi di spicco nel panorama socio-politico e culturale internazionale.

Il titolo delle Giornate di Studio Pio Manzù 2009 è : “La Potenza Nomade, Valori, Illusioni, Speranze della Gioventù Errante“. Una riflessione a 360° sulle problematiche che si trovano ad affrontare i giovani in questi anni: dalla  precarietà alle speranze future, dalle disillusioni ai cambiamenti planetari di tipo socio-economico e politico-culturale.

La tematica affrontata nelle Giornate di Studio si lega, inoltre, ai temi dello sviluppo tecnologico, della valorizzazione industriale, degli aspetti socio-culturali nelle aree di appartenenza delle realtà industriali. Temi che il Centro Pio Manzù sta affrontando già da qualche tempo con incontri e seminari.

Le Giornate di Studio Pio Manzù si svolgeranno al Teatro Novelli di Rimini venerdì 23 e sabato 24 ottobre con workshop alle ore 9 e alle 15, e domenica 25 ottobre alle 10 e alle 15.30. Domenica sera alle 21 serata speciale presentata dal conduttore Giovanni Minoli su “Brainparty: giovani talenti si raccontano”, con la testimonianze degli studenti che si stanno affacciando al mondo del lavoro.

Per ulteriori informazioni  sul programma tel. 0541-678139

Biblioterapia a Rimini

Dopo le feste in spiaggia dell’estate, arrivano gli eventi culturali dell’autunno riminese.

Da il via la Biblioteca Gambalunga proponendo Biblioterapia: come curarsi (o ammalarsi) coi libri, otto incontri per conversare sui libri, tenuti da bilbiotecari d’eccezione, con tanti spunti di riflessione e suggerimenti di percorsi di lettura.

Gli ospiti che guideranno gli incontri sono stati scelti perché proprio grazie ai libri e alla scrittura sono riusciti a trasformare la loro passione in professione. Ogni autore vestirà il ruolo di terapeuta per raccontarci le sue avventure letterarie, gli aneddoti, le esperienze, gli autori e i libri preferiti che influenzano la vita, nel bene e nel male. Perché i libri possono guarire e regalare nuovi modi di guardare al mondo, allo stesso tempo posso accendere gli animi e le nostre azioni. Grazie all’esperienze altrui, Biblioterapia consentirà ai partecipanti di riscoprire il loro ruolo di lettore e il loro rapporto con i libri.

Gli incontri di Biblioterapia si terranno ogni domenica, a partire dal 25 ottobre e sino al 20 dicembre, alle ore 17.00.

Tutti gli incontri si terranno presso le sale della Biblioteca Gambalunga. Per partecipare è necessario iscriversi a tutto il ciclo di Biblioterapia e sopratutto essere appassionati di libri di qualsiasi genere o autore.

Come iscriversi?
Sarà possibile iscriversi fino ad esaurimento posti (massimo 50) ed entro la data del 24 ottobre.
recarsi all’Ufficio Prestiti della Biblioteca Gambalunga aperto nei seguenti giorni e orari:
– da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 19
– il sabato dalle 8 alle 13.
Il costo dell’iscrizione è di 40 euro.

Ecco il programma e gli ospiti di ogni incontro:

– 25 ottobre: Ermanno Cavazzoni, docente di Estetica dell’Università di Bologna, oltre che soggettista, sceneggiatore e scrittore di testi di vario genere. Il titolo del primo incontro sarà Leggere mentre la vita scappa via.

– 1 novembre: Lia Celi, scrittrice satirica e di libri per ragazzi, porterà il tema Quando la prosa è meglio del Prozac.

– 8 novembre: Piero Meldini, autore di romanzi e saggista, ex direttore della Biblioteca Gambalunga, ci porta la sua testimonianza dal titolo Il mio antidoto alla malinconia.

– 15 novembre: Lorella Barlaa, giornalista e scrittrice di testi per il teatro, parlerà della malattia del leggere con l’intervento In corpore vili. Anatomia di una lettrice.

– 22 novembre: Loris Pellegrini, saggista e autore teatrale, parlerà di Cattiva letteratura come ottima terapia. Ovvero: da Dumas a Liala (senza dimenticare Carolina Invernizio…).

– 29 novembre: Maria Pia Pozzato, prof.ssa di semiotica del testo presso l’Università di Bologna, parlerà del Lettore ingenuo e lettore critico. I veri piaceri della lettura.

– 6 dicembre: Giampaolo Proni, semiologo dell’Università di Bologna e scrittore parlerà di Per una farmacopea letteraria: casi personali.

– 20 dicembre: Nadia Urbinati, studiosa di Teoria e politica a livello internazionale, collabora con le principali testate italiane, parlerà di Leggere e ascoltare per restare vigili: Walt Whitman e Vasco Rossi.

Il primo ‘farmer market’ a Rimini

A Rimini ha aperto il primo “farmer market“.

Cos’è un farmer market?
Si tratta di un mercatino di frutta, verdura e prodotti alimentari che vengono venduti direttamente dal produttore, aziende rigorosamente riminesi, al consumatore.

Acquistare prodotti al “farmer market” è una spesa interessante, sia per i prezzi meno alti (vengono abbattuti i costi di intermediazione), che per la genuinità del prodotto, raccolto e/o realizzato da aziende esclusivamente del posto, sia perché questa spesa offre una maggiore opportunità di reddito alle imprese locali.

A questo primo esperimento di “farmer market” riminese hanno per ora aderito circa venti aziende, un ottimo inizio ma ci si aspetta ancora tanto da questa “antica” ma utilissima vendita diretta.

Il mercato, con l’approvazione dalla Confederazione Italiani Agricoltori e dalla Federazione provinciale dei Coldiretti,  si tiene ogni venerdì presso l’area di parcheggio ‘ex sartini’, limitrofa al ponte di Tiberio, nel centro storico di Rimini.

La festa delle Noci a Saludecio, nell’entroterra riminese

Saludecio,  nell’entroterra riminese, festeggia l’arrivo dell’autunno con la Festa delle Noci,  la seconda domenica di ottobre.

Un tempo la coltivazione delle Noci era particolarmente importante in questi territorio e ogni anno viene riproposta con simpatia:  oltre alle noci, protagoniste della festa, ci sono altri frutti antichi e autunnali, come le nespole, le mele cotogne e le giuggiole.

Durante il pomeriggio la Festa delle Noci propone giochi della tradizione popolare, vino e piadina per tutti, lotteria e ballo liscio.  La giornata termina con la premiazione della noce più grande e di quella più piccola presentate alla festa.

La festa della Noce offre l’occasione di una passeggiata nel bel borgo di Saludecio, a 30 km da Rimini nella Val Conca sul confine marchigiano-romagnolo; nell’antico borgo la possibilità di una passeggiata affascinante tra scorci medievali, palazzi, chiese e piazze antiche.

Fiva World Really a Rimini, auto d’epoca in Piazza Fellini

Un incontro davvero interessante e simpatico sulle strade di Rimini il 25 settembre con le auto del FIVA World Really.

Di cosa si tratta? In sintesi una gara-sfilata di auto d’epoca, molte costruite prima della II guerra mondiale e nel dopoguerra, provenienti da tutto il Mondo, che ripercorrono il tragitto di quello che fu il 1° giro automobilistico d’Italia: 1604 km in 8 giorni sulle strade del Bel Paese.
Una delle tappe scelte è proprio Rimini, con arrivo previsto il 25 settembre in Piazza Fellini alle 16.30.

L’evento è all’interno della famosa manifestazione europea, il Fiva Worl Rally appunto, che ha delegato quest’anno all’Asi, l’Automoto Club Storico Italiano, di organizzare il Rally mondiale in Italia.
Vi partecipano collezionisti provenienti da moltissimi paesi stranieri in rappresentanza di quasi tutta Europa e moltissime sono le marche delle auto iscritte.

Nel dettaglio il percorso del Fiva World Really prevede:

Benvenuto a Torino degli equipaggi (Venerdì 18 setembre), Partenza da Torino – Alessandria – Genova – La Spezia (Sabato 19), La Spezia – Pisa – Montecatini T. – Siena (domenica 20), Siena – Grosseto – Argentario – Montalto di Castro – Roma (lunedì 21), Roma (Martedì 22), Roma – Narni – San Gemini – San Venanzio – Perugia (mercoledì 23), Perugia – Acqualagna – Fossombrone – Rimini (giovedì 24), Rimini – Bologna – Cento – Verona (venerdì 25), Verona – Crema – Lodi – Stresa (sabato 26).

Per appassionati di motori e auto d’epoca un appuntamento ghiotto e imperdibile.

Borgo San’Andrea a Rimini in festa

La Festa del Borgo Sant’Andrea si tiene ogni due anni in onore del santo patrono riminese San Gaudenzio. Quest’anno i festeggiamenti iniziano il 9 ottobre per terminare il 14.

La Festa si svolge negli angoli, nelle vie e nelle piazze più significative del borgo: Piazza Mazzini, Via Saffi, fornace Fabbri, Lavatoio e Porta Montanara.

L’atmosfera proposta dalla Festa del Borgo Sant’Andrea  è allegra e familiare: vengono riproposti antichi mestieri e si può mangiare negli stand gastronomici che offrono piatti della tradizione riminese. La festa continua in piazza con i cantori, le poesie dialettali, gli artisti di strada e la musica popolare.

I quattro antichi borghi di Rimini partecipano poi alla “disfida“: una gara sportiva per la conquista simbolica delle quattro chiavi delle porte di Rimini. Al borgo vincitore il sindaco stesso consegna il premio.

Una Festa per tutti che permette di godere, in un’atmosfera pacifica e lieta, delle belle strada del centro storico riminese.

Fiera Nazionale del Tartufo Pregiato

Al Tartufo Bianco Pregiato la città di Sant’Agata Feltria, nell’entroterra romagnolo, dedica un’intera Fiera che si svolge tutte le domeniche di ottobre.

Tartufo e prodotti autunnali di questa ricca terra profumeranno l’aria delle vie della cittadina: funghi, castagne, miele, erbe officinali, formaggi, insaccati, ma anche prodotti dell’artigianato locale, una delizia per occhi e palato per le migliaia di visitatori che questa Fiera del Tartufo richiama ogni anno, tanto da farla conoscere come il più accreditato e prestigioso appuntamento del settore in Italia, grazie proprio alla cura nella selezione dei prodotti e dell’alta qualità delle eccellenze presenti.

La Fiera inoltre offre al turista l’occasione per visitare il borgo antico di Sant’Agata Feltria, suggestivo con i suoi angoli e scorci in pietra.

Sant’Agata Feltria, “città del Tartufo”, propone durante la Fiera, oltre al mercato dei prodotti enogastronomici e d’artigianato, mostre, incontri culturali, spettacoli, danze e musica.

Quest’anno la città festeggia inoltre un anniversario speciale: il 25° anno della manifestazione! Un’occasione in più per grandi appuntamenti e particolari momenti di intrattenimento.