Archivio mensile:novembre 2010

Ciocco Rimini 2010

Il  26, 27, 28 novembre a Rimini si terrà una delle più dolci e golose feste dell’anno.
Ciocco Rimini! La festa riempirà tutto il  centro storico della città con un aroma di cioccolato, numerosissime esposizioni in cui trovare tute le varietà del dolcissimo prodotto si estenderanno lungo  piazza Cavour,  Piazza Tre Martiri, il famoso  corso d’Augusto e tutte le vie del centro.

Ciocco Rimini 2010, sarà un appuntamento speciale con la dolcezza e la cioccolata, e più in generale l’ arte e l’esperienza  legate alla passione dei maestri cioccolatai Riminesi.

Ciocco Rimini propone tre giornate originali che offriranno numerose occasioni per scoprire tutti i segreti del cioccolato, ricette uniche e particolari oltre a  degustazioni e laboratori di vario genere.

Il programma di Ciocco Rimini sarà ricco di vari  appuntamenti per gli  amanti del cioccolato, ma anche per chi vuole avvicinarsi a questo mondo per la prima volta.

Pezzo forte della festa saranno le famosissime sculture interamente realizzate con il cioccolato, vere e proprie opere d’arte da ammirare.

“Musei Aperti” nella città di Rimini

Musei Aperti il progetto realizzato dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Rimini che ogni annno nel mese di Novembre prevede le aperture gratuite e gli eventi in tutti i Musei del Sistema Provinciale

Domenica 7 novembre alle ore 11 l’appuntamento è presso la sala del Giudizio ,dove  Pier Luigi Foschi proporrà “Pillole di curiosità”.
L’appuntamento riguarda un’iscrizione che ricorda il passaggio a Rimini dell’Imperatore Federico II, cui seguirà un concerto organizzato dall’Istituto Musicale Pareggiato “G. Lettimi”.

L’iniziativa Musei Aperti rappresenta un ottima opportunità per scoprire l‘archeologia riminese accompagnati in un viaggio  che dalla preistoria giunge alle soglie del medioevo nelle bellissime sale della Sezione Archeologica , trenta delle quali recentemente inaugurate e l’importantissima Domus del chirurgo con il più ricco corredo chirurgico dell’antichità a noi noto.

Tappa fondamentale è anche la Sezione Medievale e Moderna del Museo, fra le opere testimoni delle pagine più salienti della nostra storia: dalle tavole e dagli affreschi della Scuola riminese del Trecento, ai capolavori dell’età malatestiana, alla pittura del Seicento …., fino alla produzione artistica di Renè Gruau.

Musei Aperti è una valida opportunità culturale da non farsi scappare  per poter scoprire i numerosi capolavori artistici o i repertiarcheologici del nostro territorio.